Inglese, musica, educazione motoria

The Rap of the 1stE

Il video del rap della attuale classe 3E, realizzato a maggio 2013. Testo, musica, coreografie scelte dagli studenti.
Il progetto è stato realizzato durante le ore in compresenza tra la docente di Lingua Inglese, prof. Carla Langella e la lettrice madrelingua prof. Silvia Balossi Restelli, che ha proposto l’attività. L’idea fondante del progetto didattico è quella del coinvolgimento totale della persona e del gruppo: quando siamo chiamati ad affrontare un compito di realtà in una lingua straniera mettiamo in campo tutte le nostre risorse. Il movimento, il ritmo, la coordinazione motoria accompagnano e potenziano il bagaglio cognitivo che possediamo, la cooperazione con i compagni di classe rafforza la voglia di mettersi in gioco e la stima di sé, il risultato “cool” dà soddisfazione ed incoraggia a proseguire sulla strada della creatività nell’impegno scolastico. Non va sottovalutato l’elemento di coesione del gruppo che deriva da un lavoro così impegnativo: l’”effetto tribù”, per così dire, si ripercuote positivamente su tutte le altre attività collaborative. È un po’ come andare in bicicletta o ballare, quando hai imparato a farlo poi ti viene spontaneo.
Video of the rap of the current 3 E class, realised in May 2013.
Text, music and choreography were chosen by the students.
The project was realised during the hours co-facilitated by the English Language teacher, Prof. Carla Langella, and the English Language Conversation teacher Prof. Silvia Balossi Restelli who devised the activity. The founding idea of the didactical project is the total involvement of the person and the group’s self-empowerment. When we need to tackle a real task in a foreign language, we use all our resources. Movement, rhythm and coordination accompany and empower our cognitive luggage. Cooperation between class mates animates the desire to get involved and leads to the development of self-esteem and confidence building. The achievement is ‘cool’ and satisfying and encourages to keep walking on the path of creativity within the scholastic effort. The group cohesion which derives from such a demanding task is vital. Its “tribal effect”, so to say, has a positive trigger-down effect on all the other collaborative activities. It’s a bit like going on a bicycle or dancing. Once you learn how to do it, it becomes natural.